DIRITTO PENALE TRIBUTARIO

DIRITTO PENALE TRIBUTARIO


INDAGINI PENALI TRIBUTARIE: SEQUESTRABILE LA PRIMA CASA

24/05/2019

Durante le indagini preliminari per frode fiscale è sequestrabile la casa di abitazione dell'indagato, dovendosi rietenere non appligabili le mitigazioni previste a regime, in ambito di riscossione esattoriale, introdotte con D.L. 69/2013 che preclude la espropriazione della c.d. "prima casa" o casa di abitazione del contribuente.

Diversa è la ratio, quindi, per la Cassazione che deve corroborare la procedura penal tributaria rispetto a quella riscossiva fiscale. Così hanno sentenziato i giudici della suprema corte con sentenza n. 22581/2019.

Avv. Mauro Franchi - info@jurismind.it


VAI A TUTTI I CORSI AUDIO DI DIRITTO


[Continua]


LIMITE AL SEQUESTRO PER LE RITENUTE NON VERSATE

22/05/2019

La Cassazione, con sentenza n. 22061/2019 ha precisato che è possibile procedere al sequestro delle somme in relazione al reato di omesso versamento delle ritenute solo nei limiti del saldo attivo di conto corrente sussistente nel momento in cui il reato si è consumato.

Non è possibile, quindi, per i supremi giudici, procedere ad un sequestro di somme maggiori rispetto a quanto sussistente all'epoca dell'omesso versamento.

Avv. Mauro Franchi - info@jurismind.it


VAI A TUTTI I CORSI AUDIO DI DIRITTO


[Continua]


SEQUESTRI E CONFISCHE PER EQUIVALENTE CON LIMITI

20/05/2019

Una breve analisi della recente giurisprudenza della cassazione penale permette di evidenziare alcuni limiti applicativi dell'istituto della confisca e sequestro per equivalente.

Vediamoli:

  1. E' possibile addivenire al sequestro per equivalente solo quando risulta impossibile rinvenire i beni che costituiscono il profitto diretto del reato (Cass. n. 17546/2019);
  2. Non è possibile effettuare il sequestro relativamente alle sole sanzioni tributarie (Cass. n. 17535/2019), in quanto esse non rappresentano il profitto del reato (Cass. n. 28047/2019);
  3. E' possibile procedere al sequestro o confisca nei confronti della persona giuridica per i reati commessi dai suoi rappresentanti legali quando il profitto rimane ad essa acquisito (Cass. 10561/2014);
  4. Nelle ipotesi di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte il profitto consiste in qualsiasi vantaggio nascente dalla condotta (Cass. n. 18374/2019).

Avv. Mauro Franchi - info@jurismind.it


VAI A TUTTI I CORSI AUDIO DI DIRITTO


 

[Continua]


RESPONSABILE IL COMMERCIALISTA PER IL VISTO LEGGERO

10/05/2019

Il commercialista che appone il visto leggero sulla dichiarazione fiscale, permettendo, così, alla società cliente di perpetrare un reato di frode fiscale, assume su di sé una chiara e precisa responsabilità penale.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con sentenza n. 19672/2019, mediante la quale gli ermellini hanno stabilito che per far emergere la responsabilità del professionista è sufficiente il rilascio del visto leggero, e non di quello pesante, che presuppone maggiori controlli. In buona sostanza è "sufficiente" aver omesso i controlli previsti dall'art. 2 del Decreto 164/1999.

Avv. Mauro Franchi


 RICHIEDI INFORMAZIONI 

Contattaci su whatsapp


VAI A >>TUTTI I CORSI DI DIRITTO

[Continua]


PER LA CONDANNA PENALE OCCORRE RICONOSCER I COSTI

04/05/2019

La Cassazione ha riconosciuto, con sentenza n. 18595/2019, l'ovvio principio che, per verificare se siano stati superate o meno le soglie di punbilità fiscale, occorre riconoscere in deduzione dai ricavi i correlativi costi, anche quanto l'accertamento fiscale è di tipo induttivo. (04/05/2019).

[Continua]


SEQUESTRO PENALE

02/05/2019

SEQUESTRO PENALE: per la Cassazione (Sent. 17840/2019) possono essere sequestrati i beni di una società che si è avvantaggiata di un reato di frode fiscale, realizzato nel suo interesse da parte del commercialista. (01/05/2019).

[Continua]


NESSUNA SOGLIA DI PUNIBILITA' PER LE FATTURE FALSE

19/04/2019

La Corte costituzionale ha dichiarato non fondata la questione di costituzionalità.

[Continua]


PATTEGGIAMENTO TRIBUTARIO ANCHE SENZA ESTINZIONE DEL DEBITO

08/04/2019

In alcune ipotesi è ammesso il patteggiamento anche senza aver previamente estinto il debito tributario.

[Continua]


fbq('track', 'AddToCart')