NOVITA' GIURIDICHE DEL 03 GIUGNO 2019

NOVITA' GIURIDICHE DEL 03 GIUGNO 2019

03/06/2019

NOVITA' GIURIDICHE DEL 03 GIUGNO 2019

DIRITTO DEL LAVORO - LICENZIAMENTO DISCIPLINARE - INSUSSISTENTE - REINTEGRA

Secondo la Corte di Cassazione (Sent. n. 12174/2019) il licenziamento disciplinare di un dipendente, anche se assunto con le nuove regole del job act, deve considerarsi avvenuto per un "fatto materialmente inesistente" anche quando ha ad oggetto un avvenimento accaduto ma che si deve considerare, sotto il profilo disciplinare, del tutto irrilevante. In tale ipotesi il dipendente deve essere reintegrato.

AGEVOLAZIONI FISCALI - RICERCA E SVILUPPO - CREDITO D'IMPOSTA - ACCERTAMENTI

Da una recente analisi giornalistica emerge una situazione poco rassicurante avente ad oggetto i crediti d'imposta da ricerca e sviluppo. Sono molte le contestazioni fiscali per credito inesistente con conseguenti recuperi e sanzioni. La norma di base appare non chiara così come sembra rigida la presa di posizione da parte dell'Amministrazione finanziaria. Un pessimo viatico che evidenza come la fiscalità italiana in tema di agevolazioni fiscali sia alquanto poco affidabile in un contesto ove la cultura del controllo statale mirante alle sanzioni sia ancora imperante, nonostante, in diversi casi, l'evidente buona fede dei contribuenti.

DIRITTO TRIBUTARIO - PROCESSO - RICORSO - TRIBUTI LOCALI - TERMINI

La Cassazione precisa una cosa tutto sommato ovvia (Sent. n. 13367/2019), la sospensione dell'atto riscossivo o di accertamento da parte dell'ente locale al fine di esaminare la richiesta di autotutela da parte del contribuente non sospende i rigidi termini di 60 giorni per ricorrere avanti le commissioni tributarie al fine di contestare giurisdizionalmente la legittimità dell'atto impositivo.

DIRITTO TRIBUTARIO - VERSAMENTO IMPOSTE - CAUSA DI FORZA MAGGIORE

Secondo la CTR del Lazio (Sent. 2017/2019) il mancato versamento di imposte a causa di ritardato incasso di fatture spiccate nei confronti della pubblica amministrazione non può essere mai considerata causa di forza maggiore in considerazione dei noti ed endimici ritardi da parte degli enti pubblici nell'onorare i propri debiti nei confronti delle imprese private. Una decisione che si presta a "molteplici" letture.

ALTRI ARGOMENTI D'INTERESSE:

1. PRIVACY -  in caso di constestazioni due vie per le imprese: dalla linea della difesa a quella della conciliazione, così come l'oblazione appare l'ultia via d'uscita "agevolata.

2. RATING D'IMPRESA - a fronte delle novità recate dal recente intervento ABI in materia di calssificazione di affidabilità delle imprese, appare alquanto importante l'intervento informativo da parte dei professionisti contabili, quali i commercialisti.

3. INTERESSI TRIBUTARI - dal 1° luglio 2019 gli interessi di mora esattoriali scendono al 2,68%.

4. SANZIONI 730 - l'Agenzia delle entrate insiste sulla non applicazione del favor rei relativamente alle sanzioni su visto infedele dei CAF sul 730: non avrà valenza dal 2019 e non per gli anni pregressi, (Circ. 12/2019).

5. START UP - sembra avere successo la costituzione digitale delle società cosiddette start up, possibile dal 2016, grazie alla quale, in media, si possono risparmiare, circa, 2 mila euro nella fase di avvio dell'attività.

 


Avv. Mauro Franchi - info@jurismind.it


TUTTI I CORSI AUDIO DI DIRITTO


 



pin it

fbq('track', 'AddToCart')