IN ARRIVO GLI INDENNIZZI PER I CRAC BANCARI

IN ARRIVO GLI INDENNIZZI PER I CRAC BANCARI

25/04/2019

IN ARRIVO GLI INDENNIZZI PER I CRAC BANCARI

Il decreto crescita, in corso di conversione in legge in Parlamento, disciplina i presupposti necessari al fine di ottenere l'indennizzo per le cosidette truffe bancarie.

Innanzitutto va chiarito che il concetto di truffa viene utilizzato dai media in senso del tutto atecnico per indicare la situazione di dissesto bancario le cui ripercussioni si riverberano nei confronti di coloro che hanno investito i propri risparmi in azioni od obbligazioni, subordinate e non, bancarie.

In particolare vengono previste due procedure di rimborso:

- la prima riguarda una platea di soggetti daneggiati, che secondo le stime dovrebbe rappresentare il 90% del totale. Per costoro il rimborso sarà automatico per un ammontare pari al 95% delle somme investite con la banca, a condizione, però, di avere un isee non superiore a 35 mila euro od un patrimonio immobiliare non superiore a 100 mila euro, elevabile a 200 mila euro se arriverà l'ok da Bruxelles.

- la seconda procedura, invece, riguarderà la restante parte del 10% dei soggetti danneggiati, le cui istanze verranno valutate analiticamente, seppur seguendo modelli di verifica standardizzati.

E' prevista la possibilità di accedere ai benefici anche da parte degli eredi.

Come si può intuire, le disposizioni generali del decreto abbisogneranno di norme di dettaglio applicative, anche di prassi.

 

VAI AL CORSO >>DIRITTO PRIVATO

VAI AL CORSO >>DIRITTO COMMERCIALE



pin it

fbq('track', 'AddToCart')