Juris Mind audio lezioni diritto - Le riflessioni di Juris Mind

Juris Mind audio lezioni diritto - Le riflessioni di Juris Mind

 

LO STATUS DELLA PERSONA NELLA CULTURA DELLA DIVERSITA'

 

IntegrazioneIl concetto di Status nell'ambito dello studio del diritto privato ha sempre assunto una posizione centrale. Oggi, però, nella società moderna, ove le diversità assurgono, sempre di più, seppur talvolta a fatica, a cultura (cultura delle diversita?), anche lo status della persona assume una diversa configurazione.

 

E' pur vero che tutti noi assumiamo diversi ruoli: minori, anziani, consumatori, risparmiatori, coniugi, single, partner di fatto, imprenditori, malati, ecc. ecc., ma oggi si impone una sintesi, una visione unitaria ed unificante nella personalità umana.

 

Le "differenze" si sciolgono e si ricompongono alla luce del principio fondamentale dell'uguaglianza, principio che deve assurgere a parametro di riferimento anche nell'attuazione delle verie tutele.

 

Come si può notare, in questo breve scritto, vengono in rilievo, anche se solo adombrati, concetti giuridici importanti, trasversali nell'evoluzione giuridica normativa nel tempo: Capacità, Status, Ugualianza, Differenze, Integrazione,  Tutela giuridica e .... Costituzione, o meglio, principi fondanti di essa.

 

Ma, ancora una volta, tutte queste cose non piovono dall'alto attraverso dettati legislativi, ma piuttosto sorgono dal basso, dall'evoluzione del vivere insieme, insomma da tutto quello che va a costituire una "materialità" ben precisa e talvolta sofferta di una Costituzione sociale che arriva ben prima rispetto a quella scritta.

 

Mauro Franchi

 

 

REGOLE DI COMPORTAMENTO FRA VINCOLATEZZA LEGALE, ETICA E MORALE

etica   La norma giuridica è un precetto, una regola di condotta posta dall'ordinamento giuridico la quale, direttamente o indirettamente vincola tutti i consociati. Detta così, forse, vi è poco da aggiungere ma la realtà appare più sottile. Ci troviamo a trattare del concetto di norma (aspetto trasversale a tutto il diritto) e per il diritto la norma viene sott'intesa come giuridica: norma giuridica.

   Se la norma non è prevista dall'ordinamento è allora sprovvista di giuridicità. Ma che cosa significa giuridicità? Che la norma deve essere scritta in qualche testo di legge? Una lettura di tal fatta è sicuramente riduttiva: non bisogna infatti confondere il diritto con la gazzetta ufficiale. I principi contenuti nelle norme, infatti, trovano giustificazione, oltre che nella legge scritta, anche in quei valori fondamentali, adombrati od acclarati (a seconda dei punti di vista) dalla carta costituzionale, da norme morali, etiche, ecc.

Qualcuno potrebbe dissentire: un conto è la morale, l'etica ed un conto sono le leggi. Ma la distanza è breve.

I concetti (morale, etica, sentire comune, norme giuridiche) sono distinti ma non sono separati da confini netti: essi sfumano l'uno nell'altro con un gradualismo senza soluzione di continuità.

Inoltre, occorre rendersi conto  che le regole giuridiche, traggono (per lo più) il loro fondamento dalla cultura da cui promanano, intrisa di convinzioni, morale, etica bisogni, di cui esse, in un modo o nell'altro si rendono portatrici.

Insomma, stiamo parlando dei valori, i quali, piaccia o non piaccia dovrebbero, reggere ogni aspetto di una società (sana).

Mauro Franchi

fbq('track', 'AddToCart')